Esame di laurea (Cosa Fare)

In cosa consiste
La prova finale è atta a verificare la capacità di mettere in pratica, attraverso un progetto specifico, le conoscenze acquisite dal laureando, in un contesto di autonomia, ed eventualmente valutare le sue capacità di interazione con strutture universitarie e/o private.
Essa consiste nella realizzazione di un elaborato originale, solitamente risultato di un lavoro sperimentale, preparato sotto la guida di un docente del corso di laurea, anche esterno, o di un docente dell'Ateneo. Tale elaborato, che riporta un lavoro individuale, può comunque essere svolto all'interno dei dipartimenti che fanno capo all'Università di Pisa, ad altre Università italiane o straniere o presso aziende, strutture e laboratori pubblici o privati, sulla base di apposite convenzioni. Nel caso di tesi svolte presso aziende, strutture elaboratori pubblici o privati, il tutor esterno potrà ricoprire il ruolo di correlatore. Sarà quindi necessaria la presenza di un tutor universitario che si faccia garante del progetto didattico.
Cosa fare per iscriversi all'esame di laurea
L'iscrizione formale ad un appello di laurea avviene attraverso l’area riservata dello studente sul portale Alice, alla voce "Conseguimento titolo".
Per i dettagli generali e la tempistica si consulti il sito dell’Ateneo https://www.unipi.it/index.php/laurea-ed-esame-di-stato/item/1616-informazioni-laurea

Scadenze da ricordarsi
L‘iscrizione formale deve essere fatta attraverso il portale di Ateneo almeno 30 giorni prima dell'inizio dell'appello.
Almeno 15 giorni prima dell'inizio dell'appello di laurea, lo studente è tenuto a presentare in segreteria studenti (largo Bruno Pontecorvo n. 3) la seguente documentazione:
• fotocopia del libretto universitario (ad eccezione delle pagine vuote)
Insieme alla fotocopia deve essere comunque presentato il libretto originale che verrà timbrato e restituito
• frontespizio della tesi, generato e stampato direttamente dal programma progetto ETD
Il frontespizio deve essere firmato in originale dallo studente e dal primo relatore accademico
• ricevuta di avvenuta compilazione del questionario di valutazione laureandi

Il Questionario di valutazione laureandi
Prima di consegnare i documenti per la laurea lo studente è tenuto obbligatoriamente a compilare il questionario di valutazione laureandi. L'obiettivo del questionario è quello di monitorare il grado di soddisfazione dell'esperienza universitaria espresso dagli studenti che concludono gli studi.
I dati forniti, in forma rigorosamente anonima, vengono utilizzati solo all'interno dell'ateneo per fini statistici
Per compilare il questionario il laureando deve collegarsi al portale AlmaLaurea utilizzando le credenziali di Alice. Per segnalare problemi è disponibile l'indirizzo e-mail supporto.laureati@almalaurea.it
Alla fine del processo la ricevuta di avvenuta compilazione deve essere stampata e consegnata in segreteria studenti insieme agli altri documenti necessari per il conseguimento del titolo, entro le scadenze previste.
Per ulteriori informazioni consultare il sito https://www.unipi.it/index.php/laurea-ed-esame-di-stato/item/3194-questionario-di-valutazione-laureandi


Adempimenti da svolgere presso la segreteria didattica di Scienze Ambientali
Per quanto riguarda gli adempimenti da svolgere presso la segreteria didattica di Scienze Ambientali (Via S. Maria 53, II piano) è necessario, non appena lo studente ha deciso l’argomento di tesi e il relativo relatore, presentare la domanda di laurea utilizzando il modulo apposito (da scaricare sul sito https://www.dst.unipi.it/modulistica-new-2018.html). Il modulo, debitamente compilato in tutte le sue parti, (incluso un titolo e una breve descrizione del progetto di laurea) deve essere consegnato presso la segreteria didattica di Scienze Ambientali (https://www.dst.unipi.it/ufficio-per-la-didattica.html). Il modulo deve contenere una indicazione di massima sull’appello di laurea entro il quale lo studente intende laurearsi. Nelle settimane successive alla presentazione il presidente della commissione di laurea decide l’attribuzione del controrelatore sulla base del progetto di laurea.
Il controrelatore ha la funzione di consigliare lo studente nel merito del suo progetto di tesi e funge da revisore del progetto stesso, nonché dell’elaborato scritto relativo. Lo studente deve interfacciarsi e consegnare l’elaborato di tesi al controrelatore con il giusto anticipo rispetto al caricamento dell’elaborato sul sito apposito dell’università, anche al fine di poter recepire nell’elaborato finale i possibili suggerimenti di modifica e ricevere consigli per lo svolgimento della tesi. Si consiglia, fatti salvi differenti accordi, di consegnare al controrelatore una versione preliminare dell’elaborato almeno un mese prima del caricamento dell’elaborato finale sul sito apposito di Ateneo.
Nel caso si rendano necessari in corso d’opera cambiamenti nel titolo, obiettivi e relatori/correlatori della tesi di laurea, lo studente deve tempestivamente comunicarli alla segreteria didattica di Scienze Ambientali. Lo studente è tenuto a fornire alla segreteria didattica, entro 10 gg dalla scadenza ufficiale un riassunto esteso della tesi (massimo due pagine), con un riassunto sintetico in inglese (massimo una pagina). Lo studente, il giorno della laurea, è anche tenuto a portare una copia cartacea dell’elaborato per la commissione. La copia potrà essere ripresa alla fine dell’esame di laurea.
Contestualmente o anche successivamente alla presentazione del documento alla segreteria didattica di Scienze Ambientali lo studente deve fare domanda di tirocinio (6 CFU) come da regolamento con attività collegata al progetto di laurea (https://www.dst.unipi.it/tirocniscamb.html) e provvedere alla compilazione della necessaria modulistica per l’attivazione delle necessarie coperture assicurative (https://www.dst.unipi.it/modulistica-new-2018.html).

Attribuzione del voto di Laurea
Dal regolamento del Corso di Laurea il curriculum dello studente viene valutato sulla base della media, pesata in proporzione ai crediti, dei voti conseguiti nelle prove di esame comprese nel piano di studi dei due anni. Il punteggio di ingresso si ottiene riportando la media di cui sopra in centodecimi, con una sola cifra decimale, e quindi arrotondandola all’intero più vicino, il superiore nel caso la cifra decimale sia maggiore o uguale a cinque. Il lavoro svolto per la preparazione della prova finale e la presentazione della stessa sarà valutato in centodecimi. La commissione di laurea ha un massimo di punti assegnabili pari a 11, che saranno aggiunti alla media. Nel caso il candidato raggiunga i 110/110 il presidente mette in discussione la lode che viene concessa solo per decisione unanime della commissione. Eventuali lodi conseguite nelle singole prove di esame non entrano nel computo della media, ma possono comunque essere un elemento di considerazione per la concessione della lode.