Martedì, 20 Dicembre 2016 10:00

PREMIATO UN DOTTORANDO DEL DIPARTIMENTO

Al congresso AGU Fall Meeting dell'American Geophysical Union (San Francisco 12-16 dicembre 2016), il dottorando Samuele Papeschi è stato premiato per il terzo miglior poster nella sessione "Graduate Virtual Poster Showcase", con il contributo "Ductile to brittle shear localization in the upper crust during thermal anomaly: Calamita complex (Elba island, Italy").
https://education.agu.org/undergraduate-students/virtual-poster-showcase/2016-virtual-poster-showcase-winners/
https://education.agu.org/files/2016/05/Papeschi.pdf

Giovedì, 24 Novembre 2016 10:01

SEMINARI SUL TERREMOTO

Il Dipartimento di Scienze della Terra dell’Università di Pisa, in collaborazione con il l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (sezione di Pisa) organizza una serie di seminari sulla sequenza di terremoti che ha colpito il centro Italia negli ultimi mesi, con lo scopo di fornire una corretta ed adeguata informazione di tali fenomeni. La prima serie di seminari si occuperanno degli aspetti più rigorosamente scientifici della fenomenologia e del suo contesto geodinamico. La secondo serie avrà un carattere maggiormente divulgativo pur toccando problemi cogenti e di particolare attualità, come la microzonazione sismica del territorio nazionale (ed in particolare di quello toscano) e dei rapporti tra protezione civile e ricerca scientifica.

Il giorno 23 Novembre 2016 presso l’Aula Magna F.lli Pontecorvo (edificio E, Area Pontecorvo), Via Buonarroti, Pisa, si svolgerà un convegno dal titolo: “IL RUOLO DELLA GEOCHIMICA NELLA NORMATIVA AMBIENTALE”, organizzato da SOGEI, IGG-PI, DST-PI. La partecipazione è gratuita, ma è necessario compilare il modulo di pre-iscrizione su http://www.societageochimica.it/modulo-di-iscrizione-sogei-igg.

Scarica la locandina con il tema dell’evento ed il programma della giornata cliccando su read more.

Domenica, 02 Ottobre 2016 09:58

IL LAGO PIU' ANTICO D'EUROPA

Sono stati appena pubblicati sulla rivista EOS i riusati preliminari dello studio del più antico lago d’Europa sviluppato all’interno del progetto internazionale ICDP SCOPSO (Scientific Collaboration on Past Speciation at Lake Orhid). Il Dipartimento di Scienze della Terra ha partecipato con il nostro ricercatore Gianni Zanchetta come Principal Investigator del consorzio internazionale ed ha ospitato importanti fasi di programmazione del progetto come il primo workshop sull’analisi di oltre 2000 m di carotaggi recuperati, tenutasi nelle nostre aule nel 2013.Il progetto di carotaggio (costato oltre due milioni di dollari) ha permesso di recuperare importanti dati sull’età di formazione del lago (oltre un milione di anni), sui processi di speciazione di questo lago ad altissima biodiversità e, sorprendentemente, decine di livelli vulcanici orginati dall’attivià esplosiva dei vulcanici italiani.Questi livelli, oltre ad offrire importanti punti di ancoraggio della cronologia della successione lacustre, permettono di gettare nuova luce sulla frequenza dell’attività eruttiva dei vulcani italiani e sulla dispersione dei prodotti. A questi dati preliminari il portale dell’università ha dedicato un highlight sul sito http://www.unipi.it/index.php/tutte-le-news/item/4877-scoperta-la-vera-et%C3%A0-del-lago-pi%C3%B9-antico-deuropa

Pagina 1 di 25