Notizie

IL 2 SETTEMBRE SI APRE IL "29th HIMALAYA-KARAKORUM-TIBET WORKSHOP"

Dal 2 al 4 settembre 2014 si svolgerà a Lucca presso il Palazzo Ducale il convegno scientifico internazionale: "29th Himalaya-Karakoram-Tibet workshop".

Si tratta di un congresso che ogni anno si tiene in una nazione diversa e che riunisce i ricercatori che lavorano attivamente sulla catena Himalayana, sul Karakoram e sul Tibet per scambiarsi e discutere i risultati delle ricerche svolte e in atto. 

L'interesse per la catena di montagne più alte del mondo risiede anche nel fatto che rappresenta il più classico esempio di catenza di montagne prodotta dalla collisione tettonica, dovuta alla convergenza tra le placche indiana e euro-asiatica. In questo eccezionale laboratorio naturale, dove si possono osservare spaccati della crosta terreste di oltre 8 km, i ricercatori di tutto il mondo si confrontano, discutono e da qui nascono nuove idee.

Ulteriori informazioni sono reperibili sul sito web del congresso: http://www.ighg.it/Welcome.html

FINANZIATO AL DIPARTIMENTO UN IMPORTANTE PROGETTO SULLA GEOTERMIA

Il progetto "Sperimentazione di impianti GHP geotermici a ciclo aperto e chiuso in centri urbani storici” (Acronimo GEO-HEAT) presentato dal Dipartimento di Scienze della Terra è stato finanziato nell’ambito del Bando Unico POR CREO Ricerca & Sviluppo – Anno 2012. Si tratta di un progetto pilota per lo sviluppo della climatizzazione con pompe di calore geotermiche a circuito aperto e circuito chiuso in contesti urbani caratterizzati da edifici storici. In questo progetto il Dipartimento di Scienze della Terra ha come partner MESA srl, Samminiatese Pozzi srl e Terra Energy srl. I siti di sperimentazione sono rappresentati da una parte del  Dipartimento di Scienze della Terra e dall'Orto Botanico. Responsabile scientifico per il Dipartimento è Alessandro Sbrana

Per maggiori informazione: http://www.sviluppo.toscana.it/bandounico2012

CROCIERA OCEANOGRAFICA ALLE SVALBARD

La Prof.ssa Caterina Morigi ha partecipato, come esperta micropaleontologa e biostratigrafa, alla crociera oceanografica PREPARED (progetto europeo EUROFLEET2). La crociera è partita il 5 Giugno 2014, da Tromsø, Norvegia e dopo 36 ore di navigazione, la nave oceanografica G.O. Sars era al largo delle Svalbard per iniziare le operazioni di campionamento. Hanno partecipato 27 scienziati che rappresentavano 9 paesi europei.

IL MISTERO DEI MARCHESI DI SALUZZO

I ricercatori Adriano Ribolini e Monica Bini del Dipartimento di Scienze della Terra prendono parte al progetto di ricerca per fare luce sul "mistero" riguardante le sepolture dei marchesi di Saluzzo, uno dei grandi casati italiani che governò in Piemonte fra medioevo ed età moderna. Il progetto di ricerca è appena partito ed è finanziato dalla Cassa di Risparmio di Saluzzo.

Per ulteriori informazioni http://www.unipi.it/index.php/tutte-le-news/item/4264-il-mistero-delle-tombe-dei-marchesi-di-saluzzo

IMPORTANTE RICONOSCIMENTO PER LA DOTT.SSA FAZIO

La Dott.ssa Agnese Fazio, attualmente dottoranda del corso di dottorato in Scienze della Terra, ha vinto un premio di 5000 $ da utilizzare per la sua ricerca sul cratere d'impatto meteoritico Kamil (Egitto). Il premio le è stato conferito grazie al progetto di ricerca presentato alla Barringer Family Fund for Meteorite Impact Research. La famiglia Barringer, che è la proprietaria del Meteor Crater in Arizona, ha creato una fondazione scientifica per finanziare studi sugli impatti da meteoriti condotti da giovani studenti/ricercatori.

Per maggiori informazioni: http://www.lpi.usra.edu/science/kring/Awards/Barringer_Fund/.