Questo sito utilizza solo cookie tecnici, propri e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per il miglioramento dei servizi. Cliccando su OK acconsenti all'uso dei cookie.

Notizie

SCOMPARSA DI PAOLO SCANDONE

Chi ha lasciati il collega Paolo Scandone.

Paolo Scandone, oltre ad essere stato il primo direttore del Dipartimento di Scienze della Terra, è stato uno dei più importanti e conosciuti geologi italiani.

Ha insegnato presso l'Università di Pisa per oltre 30 anni, tenendo gli insegnamenti di geologia marina, geologia regionale, geologia I, Interpretazione sismica di strutture tettoniche. Ha studiato in dettaglio la struttura superficiale e profonda dell'Appennino Meridionale. Ha inoltre contribuito alla realizzazione del modello strutturale d'Italia. Ha fatto parte di organismi accademici nazionali ed internazionali.

I suoi lavori sulla geologia dell'Italia hanno rappresentato e rappresentano degli importanti  punti di riferimento per l'intera comunità delle scienze della terra.

SEMINARIO SU PALEOCLIMA E PALEOAMBIENTI DEL DOTT BATTISTEL

Lo studio dei composti organici per ricostruzioni paleoclimatiche e paleoambientali in archivi diversi (sedimenti lacustri e marini, ghiacci, carbonati di grotta) si è oggi affermato come fondamentale complemento dei dati proxy comunementi utilizzati per comprendere l’evoluzione climatica passata. In questo ambito esistono criticità e notevoli potenzialità di sviluppo futuro che rendono queste ricerche di punta all’interno della paleoclimatologia. Il Dipartimento di Scienze ambientali dell’Università di Venezia è leader mondiale nello studio dei composti organici in particolare all’interno di carote di ghiaccio e sedimenti lacustri. Il 6 luglio 2016 alle ore 12,00 in Aula C del Dipartimento di Scienze della Terra il Dr. Dario Battistel, dell’Università di Venezia terrà un seminario dal titolo: “The signals behind the stories. Some considerations from biomarker records in lake and ice cores.

Leggi il riassunto e scarica la locandina cliccando su read more

RICERCATRICI IN CROCIERA OCEANOGRAFICA ALLE ISOLE SVALBARD

La Prof.ssa Caterina Morigi e la studentessa Viviana Maria Gamboa-Sojo sono attualmente imbarcate sulla nave da ricerca oceanografica tedesca Polastern. La missione si svolge nell’ambito del progetto internazionale BURSTER, Bottom cURrents in a STagnant EnviRonment, finanziato dal programma europeo EUROFLEET2. Durante la campagna oceanografica sono stati acquisiti dati sismici e oceanografici e sono stati raccolti campioni di sedimento e biologici nella fossa glaciale del Kveithola, a sud delle Svalbard. La R/V Polastern è partita da Bremerhaven (Germania) il 12 giugno; ha accolto 28 ricercatori, di cui 11 studenti e un Teacher at Sea, provenienti da 8 nazioni, e da 14 istituti di ricerca, arriverà il 23 giugno a Longyearbyen (Svalbard). La missione continuerà fino al 26 giugno presso l’Università delle Svalbard dove verrà redatto e inviato alla comunità europea il report di crociera.

Le fasi della crociera possono essere seguita sul blog: http://eurofleets2burster.blogspot.it

e sulla pagina facebook: https://www.facebook.com/eurofleets2burster2016/?fref=ts

CALENDARIO ESAME DI STATO 2016 - PRIMA SESSIONE

La prima sessione dell'esame di stato di geologo per l'anno 2016 si svolgerà secondo il seguente calendario:

Prima prova scritta: 15 giugno ore 9.00 aula E

Seconda prova scritta e  prova pratica: 1 luglio ore 9.00 aula E

Prova orale: 19 luglio ore 9.00 saloncino riunioni

TRA PALEOCLIMATOLOGIA E METEOROLOGIA: LA NUOVA FIGURA PROFESSIONALE DEL CLIMATOLOGO

Il 15 Giugno 2016, ore 11, aula C Dipartimento di Scienze della Terra, Via S. Maria 53 sarà presentato il “Curriculum Climatologico” del Corso di Laurea Magistrale in Scienze Ambientali

L’impatto sociale di discipline quali la Climatologia e la Meteorologia è enormemente cresciuto negli ultimi decenni, tanto che molti degli argomenti da esse trattati, quali il riscaldamento globale e le previsioni del tempo, sono diventati oggetto di frequente discussione pubblica. Tutto ciò ha fatto nascere una consistente domanda di formazione nei suddetti campi disciplinari, domanda che in Italia non trova adeguata risposta, diversamente da quanto si riscontra in altri Paesi. È per colmare questa lacuna formativa in ambito accademico che si è ritenuto opportuno inserire, a partire dall’anno accademico 2016-17, un Curriculum Climatologico nell’ambito del Corso di Laurea Magistrale in Scienze Ambientali dell’Università di Pisa

Programma:

11.00-11.20 Introduzione, a cura del Direttore del DST Prof. Michele Marroni e del Presidente del CdS in Scienze Ambientali Prof. Marta Pappalardo

11.20-11.40 Climatologia: tanti ne parlano, ben pochi la conoscono Prof. Sergio Pinna, Università di Pisa

11.40-12.00 La Climatologia nei media Dott. Renzo Castelli, Giornalista

12.00-12.20 La Climatologia nei servizi meteo-operativi Dott. Bernardo Gozzini (Consorzio LAMMA)

12.20-13.00 Discussione: La figura professionale del Climatologo

 

Scarica la locandina cliccando su read more

Pagina 1 di 3