scuola dottorato

Home

Il Corso di Dottorato Regionale di Scienze della Terra "Pegaso" nasce dall'iniziativa congiunta dei tre atenei toscani (Firenze, Pisa, Siena) e la Regione Toscana nell'ambito di un progetto mirato alla razionalizzazione delle risorse economiche che sostengono i Corsi di Dottorato fra Università (fondi del Ministero della Università e della Ricerca Scientifica) e Regione Toscana (Fondo Sociale Europeo, Asse IV Capitale Umano).

Il Corso di Dottorato di Scienze della Terra non ha sede amministrativa fissa (la sede amministrativa ruota fra le tre sedi universitarie toscane) e i dottorandi possono scegliere come sede operativa di lavoro uno qualsiasi dei tre atenei toscani.

Il "Dottorato Regionale in Scienze della Terra" intende offrire a giovani laureati  l'opportunità di seguire un percorso formativo di terzo livello, con una qualificazione di eccellenza e di respiro internazionale. La messa in rete delle migliori competenze specifiche dei tre atenei generalisti della regione (Pisa, Firenze e Siena) permetterà di valorizzare in sinergia le eccellenze presenti nei diversi settori delle Scienze della Terra in Toscana, attraverso il raccordo tra percorsi didattici per l'alta formazione e la ricerca di punta, anche amplificando le potenzialità offerte dalla vasta rete di rapporti internazionali dei singoli atenei. Questa iniziativa ha il pregio di offrire ai giovani laureati la possibilità di acquisire maggiori competenze e di ottenere un bagaglio formativo che costituisca un valore aggiuntivo per l'inserimento nel mondo del lavoro, sia nel campo della professione sia nel settore della ricerca. In questo momento le Scienze della Terra sono particolarmente impegnate su temi di rilevante interesse per la Regione e per il nostro Paese, quali ad esempio i processi geodinamici globali, l'evoluzione ambientale (anche tramite lo studio dei paleoambienti), le risorse energetiche rinnovabili (e in particolare la Geotermia), i materiali innovativi, la gestione e tutela dei beni culturali e, certamente non ultimi, i temi drammaticamente attuali della prevenzione e mitigazione dei rischi geologici, geomorfologici e idrogeologici.

Alla rete di progetto aderiscono i due principali Enti di Ricerca che si occupano di Scienze della Terra in Toscana (l'Istituto di Geoscienze e Georisorse del CNR e l'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia) inoltre sono partner del progetto la Fondazione dei Geologi della Toscana, ENEL Green Power e West System Srl.

Il Corso di Dottorato copre tutte le discipline dell'area "Scienze della Terra" e la rete di progetto garantisce la presenza delle competenze umane e delle risorse strumentali necessarie alla realizzazione di Tesi di Dottorato su tematiche proprie delle Scienze della Terra.

Gli studenti del Corso di Dottorato Regionale di Scienze della Terra provengono da università Italiane e straniere. Per tre anni si muovono all'interno delle strutture di ricerca e delle aziende toscane che si occupano di Scienze della Terra ed hanno obbligo di passare un lungo periodo del loro dottorato in strutture di ricerca straniere.

Ogni anno il/la dottorando/a deve rendicontare la propria attività di ricerca e didattica per finalizzare il passaggio all'anno successivo del Corso di Dottorato. Il momento centrale di questa fase sono i seminari di fine anno dove il/la dottorando/a presenta, attraverso una relazione, lo stato dell'attività di ricerca. Questi seminari si svolgono a rotazione nelle sedi dei tre atenei toscani. 


ACCORDO DI COLLABORAZIONE

In conformità all'avviso regionale per il finanziamento dei dottorati Pegaso 2015, l'Università di Pisa, l'Università degli Studi di Firenze e l'Università degli Studi di Siena hanno sottoscritto un accordo relativo alle modalità per l'accesso e la fruizione delle strutture da parte dei dottorandi iscritti ai corsi regionali da voi diretti. In allegato, copia dell'accordo stipulato dagli atenei partner.

Scarica qui il testo dell'accordo!