Domenica, 08 Luglio 2018 11:39

Ricercatore del nostro Dipartimento intervistato al TG3

Intervista del Tg di Rai 3 a Giovanni Sarti, ricercatore del nostro dipartimento e coordinatore del Team Coste, a cui partecipano gli Atenei di Pisa, Siena e Firenze, sugli scenari di rischio di sommersione che, a fine secolo, potrebbero interessare numerose spiagge della toscana cosi come indicato da recentissimi studi ENEA.

Il problema, di dimensione mondiale, costituisce la sfida dei prossimi decenni per la consistente concentrazione di popolazione (in continuo aumento) che vive nelle aree costiere e per i conseguenti enormi interessi socio-economici che vi insistono. I fattori naturali che determinano le variazioni relative del livello del mare ( eustatismo collegato a cicli glaciali /interglaciali e la subsidenza “naturale” a cui la maggior parte delle aree costiere è soggetta) sono sempre più amplificati da fattori collegati alle attività dell’uomo, quali l’effetto serra e la subsidenza antropica dovuta ad eccessivo emungimento delle falde acquifere e/o a estrazione di gas. A questo quadro si aggiunge il basso grado di salute di buona parte delle aree costiere dovuto, essenzialmente, ad una drastica diminuzione, negli ultimi decenni, di alimentazione sedimentarie alle spiagge (sabbie) da parte dei sistemi fluviali. Il problema è molto complesso e necessita di un approccio metodologico altrettanto complesso da applicare ad una scala di studio adeguata (unità fisiografica) e non localistica.

Intervista del TG3 a Giovanni Sarti