laurea AMB

Tirocini

REGOLAMENTO TIROCINIO

Attraverso il tirocinio lo studente potrà conseguire esperienza nell'acquisizione e/o trattamento di dati. Lo stage si concretizza attraverso la partecipazione ad un progetto formativo, realizzato all'interno delle strutture dell'Università di Pisa (tirocinio interno), in particolare nei Laboratori dei Dipartimenti di Scienze della Terra e di Biologia, o in strutture convenzionate (enti di ricerca, enti pubblici, aziende private) esterne all'Università di Pisa (tirocinio esterno), anche estere. E' possibile consultare un elenco delle strutture convenzionate con i Dipartimenti di Scienze della Terra e di Biologia. Altrimenti un elenco completo di tutte le strutture convenzionate con l'Università di Pisa è visibile sul portale per la gestione dei tirocini (http://tirocini.adm.unipi.it/), nel quale è anche possibile consultare l'elenco di specifici progetti di tirocinio offerti dalle strutture esterne (sezione: Bacheca).
Lo studente può proporre di stipulare una convenzione con un ente/azienda di suo interesse. In tal caso deve per prima cosa sottoporre la proposta  al Responsabile per i Tirocini del Corso di Laurea, Prof. Daniela Ciccarelli (daniela.ciccarelli@unipi.it) per una preventiva valutazione. La pratica di stipula della convenzione richiede successivamente che l'ente/azienda si registrino sul portale di Ateneo per i tirocini  (http://tirocini.adm.unipi.it/). Per gli enti e le aziende esteri, invece, è necessaria la stipula di una convenzione a carico della Segreteria Didattica del Corso di Laurea. Per chiarimenti riguardo alla procedura è possibile contattatare la Segreteria Didattica.
L'attività di tirocinio (interno o esterno) viene sempre coordinata da un docente del corso di laurea (tutor accademico), che sarà garante della validità del progetto formativo e del regolare svolgimento dell'attività. In caso di tirocinio esterno lo studente sarà seguito anche, nella struttura ospitante, da un tutor aziendale (tutor aziendale).
Per lo svolgimento del tirocinio lo studente deve usare i 6 CFU pari a 150 ore di tirocinio = 19 giorni lavorativi di 8 ore = a circa 1 mese lavorativo).
La Regione Toscana offre un parziale rimborso spese ai tirocinanti per lo svolgimento di tirocini curriculari (info alla pagina: http://www.giovanisi.it/2013/12/20/tirocini-curriculari-retribuiti/)
Per poter presentare la domanda di attivazione del tirocinio, lo studente deve:
a) essere regolarmente iscritto al corso di laurea;
b) aver conseguito almeno 45 crediti;

MODALITA' DI ATTIVAZIONE

- Lo studente che intende svolgere un tirocinio interno o un tirocinio esterno presso un ente già convenzionato dovrà:

1) Scegliere e contattare un docente del Corso di Laurea per il ruolo di tutor e concordare il Progetto Formativo, compilando l'apposito modulo di attivazione tirocinio.

2) Presentare alla Segreteria Didattica il modulo di attivazione tirocinio contenente il relativo Progetto Formativo concordato con l'ente e/o il docente, debitamente firmato e timbrato, almeno quindici giorni prima dell'inizio dell'attività.

Nel caso di Tirocinio esterno l'ente/azienda provvederà ad assegnare allo studente un Tutor esterno (dipendente/funzionario dell'ente/azienda stesso/a), che non sostituisce il Tutor accademico al quale è assegnato un ruolo di supervisore delle attività. 

 

GESTIONE DEL TIROCINIO

1) La valutazione del progetto formativo è a carico del tutor accademico che deve essere scelto per le affinità di competenze con le attività svolte. Il progetto formativo verrà formalizzato dalla Commissione Didattica e sarà approvato se le finalità del progetto risulteranno conformi agli obiettivi formativi del corso di laurea. La Commissione Didattica si riserva di chiedere all'ente ulteriori chiarimenti circa il progetto formativo.
2) La Segreteria Didattica provvederà a convocare gli studenti per la consegna dell'Agenda di tirocinio.
4) La Segreteria Didattica provvederà a revocare il tirocinio assegnato nel caso in cui lo studente non inizi l'attività di tirocinio nel periodo concordato.
5) La data di inizio del tirocinio e l'orario verranno concordati dall'ente o dal docente proponente con lo studente e dovranno essere comunicati dallo studente alla Segreteria Didattica e, nel caso di tirocinio esterno, anche al tutor accademico, almeno 10 giorni prima dell'inizio del tirocinio.
6) Durante il periodo di tirocinio lo studente dovrà firmare, giornalmente, le presenze sull'Agenda di tirocinio e dovrà far firmare le presenze, settimanalmente, dal docente (tirocinio interno) o dal tutor aziendale (tirocinio esterno).
7) Nel caso di tirocinio esterno il tutor accademico potrà intervenire direttamente, su sollecitazione dello studente, per risolvere eventuali scostamenti dal piano di lavoro stabilito nel progetto. Per gli tirocinio interni ad intervenire sarà il Presidente della Commissione Didattica.
8) In caso di interruzione, proroga, sospensione, riattivazione o trasferte non previste nel progetto formativo, lo studente dovrà dare comunicazione tempestiva alla Segreteria Didattica.

9) In caso di trasferte/missioni un modulo per attivare la relativa copertura assicurativa garantita dall'Università deve essere presentato almeno 4 giorni prima di effettuare la trasferta alla Segreteria Didattica.

10) In caso il tirocinio preveda attività di laboratorio, è necessario presentare, prima dell'inizio delle attività, un modulo per attivare la relativa copertura assicurativa alla Segreteria Didattica.

 

VALUTAZIONE FINALE

1) Al termine del tirocinio lo studente dovrà elaborare una relazione scritta (su supporto sia cartaceo che magnetico), corredata dal giudizio del Tutor Aziendale, e conforme al facsimile SCARICARE QUI.. Le copie da presentare saranno due, una alla Segreteria Didattica ed una al tutor accademico, che dovrà dare il proprio assenso alla verbalizzazione, attraverso lo specifico modulo. La verbalizzazione dei crediti di tirocinio sarà fatta in automatico contestualmente a quella del crediti della prova finale. Solo per gli studenti che si sono immatricolati prima dell'a.a. 2014-15, la relazione dovrà pervenire anche al Presidente del CdL che ha l'onere della verbalizzazione. Per la valutazione del tirocinio vale quanto stabilito dal regolamento della prova finale.
2) L'agenda di tirocinio e la relazione finale dovranno essere consegnati alla Segreteria Didattica al termine del tirocinio, e comunque almeno un mese prima della discussione della tesi. La validità del tirocinio sarà subordinata alla presentazione della documentazione richiesta.

 

Seminario:"I tirocini curriculari del corso di laurea magistrale in Scienze ambientali: incontro tra studenti ed enti/aziende" Pisa, 10 Giugno 2014 Ore 9.30 Aula C, Dipartimento di Scienze della Terra, Via S. Maria, 53

scarica qui le diapositive degli interventi:

Dott. Stefano Santi, Dott.ssa Cecilia Mancusi & Dott. Paolo Gallo (ARPAT)
Dott. Massimo Guidi (IGG - Istituto di geoscienze e georisorse - CNR)
Dott. Antonio Cascella (INGV – Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia)
Dott.ssa Emanuela Fanelli (ENEA - Centro Ricerche Ambiente Marino)
Dott. Andrea Raffaelli (IFC - Istituto di Fisiologia Clinica – CNR)
Dott.ssa Sandra Baldacci (IFC – Istituto di Fisiologia Clinica – CNR)
Dott.ssa Francesca Vannucchi (ISE - Istituto per lo studio degli ecosistemi – CNR)
Dott. Simone Gorelli (Environmental Management Agency srl)
Dott. Gualtiero Mori (Cuoiodepur SpA)