laurea AMB

Il corso di Laurea

ambientali

Il corso di laurea magistrale in Scienze Ambientali appartiene alla classe LM75 "Scienze e Tecnologie per l'Ambiente e il territorio", è articolato su due anni e 120 CFU. E' stato istituito dall'Università di Pisa  nel marzo 2010 e l'attivazione del primo anno è avvenuta nell'Anno Accademico 2010/11. Fino al settembre 2012 il corso di laurea ha fatto parte della Facoltà di Scienze Naturali, Fisiche e Matematiche dell'Università degli Studi di Pisa. Dal settembre 2012 il corso di laurea è divenuto interdipartimentale, con i Dipartimenti di Scienze della Terra e di Biologia come dipartimenti di riferimento. Il dipartimento di gestione, per quanto riguarda l'organizzazione della didattica e gli aspetti burocratico-amministrativi, è il Dipartimento di Scienze della Terra. A partire dall'anno accademico 2016-17 nell'ambito del Corso di Laurea sono attivati un Curriculum Generale e un Curriculum Climatologico (vedere il link relativo nel menu a sinistra).

PERCHE' ISCRIVERSI ALLA LAUREA MAGISTRALE IN SCIENZE AMBIENTALI?

 

indagine laureati 11-13Le problematiche ambientali sono costantemente all’attenzione dei mass media, spesso per gravi emergenze, ma più in generale per la loro importanza nella gestione del territorio. Le bonifiche, il monitoraggio, le valutazioni e le certificazioni riguardanti l’ambiente sono procedure che ormai sono entrate a far parte della nostra realtà socio-economica.

Per gestire le problematiche ambientali sono necessari laureati capaci di avere un approccio multidisciplinare, ovvero capaci di gestire realtà complesse non solo dal punto di vista tecnico-scientifico ma anche economico-valutativo.

Per venire incontro a questa necessità è stata progettata questa laurea magistrale, che offre un’ampia offerta per la formazione di chi vuole dedicarsi con efficacia alla gestione e alla tutela dell’ambiente.

Si tratta di una laurea magistrale, ovvero organizzata su due anni, che prevede 13 esami, il tirocino e la tesi. I 13 esami comprendono due esami annuali e 11 semestrali, di cui 2 a scelta dello studente. Il tirocinio è stato previsto per fornire allo studente il primo approccio con il mondo del lavoro, mentre la tesi di laurea è stata concepita per essere il risultato della prima importante applicazione delle materie studiate.

I requisiti di accesso permettono a gran parte dei laureati triennali in materie scientifiche o economiche di iscriversi a questa laurea magistrale, direttamente o sostenendo preventivamente un numero minimo di esami (vedi "requisiti d’accesso" nel menù principale). Per iscriversi al Corso di laurea occorre avere sostenuto il relativo colloquio di ingresso (vedi "colloquio di ingresso" nel menù "didattica" ).

Il mondo del lavoro ha reagito positivamente alla figura del laureato in Scienze Ambientali. Un'indagine sulla situazione occupazionale dei laureati  in Scienze e Tecnologie per l’Ambiente e il Territorio e in Scienze Ambientali dell'anno 2013 (Progetto Stella) indica che il 70% di tali laureati ad un anno dal conseguimento del titolo lavorava nel settore ambientale. Tali dati sono confermati da un'indagine svolta in proprio dal Dipartimento di Scienze della Terra tra un campione di ex studenti che hanno conseguito il titolo tra il 2011 e il 2013 (grafico in questa pagina).